Cerca
  • pmopenlab

DECRETO FER 1 D.M. 04/07/2019

Aggiornamento: 20 gen

ll GSE fornisce una guida online agli incentivi rinnovabili 2019 del Decreto Fer 1: impianti ammessi, accesso agli incentivi, meccanismo di agevolazione.

L’indicazione puntuale dei quattro gruppi in cui si suddividono gli impianti che hanno diritto agli incentivi, iscrizione ai registri e partecipazione alle gare, calendario dei bandi al 2021: sono online tutti i materiali per gli incentivi alle energie rinnovabili.


Il Gestore dei Servizi Energetici ha messo online una vera e propria guida in materia, che schematicamente ricorda ambito di applicazione, impianti ammessi, procedure, potenza disponibile, bandi. Il riferimento normativo è il Decreto FER 1 del 4 luglio 2019, in vigore dal 10 agosto scorso.

Innanzitutto, la suddivisione degli impianti in base a tipologia, fonte energetica rinnovabile e categoria di intervento:


Gruppo A:

  • impianti eolici on-shore di nuova costruzione, integrale ricostruzione, riattivazione o potenziamento;

  • impianti fotovoltaici di nuova costruzione.


Gruppo A-2:

  • impianti fotovoltaici di nuova costruzione, i cui moduli sono installati in sostituzione di coperture di edifici e fabbricati rurali su cui è operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto.


Gruppo B:

  • impianti idroelettrici di nuova costruzione, integrale ricostruzione (esclusi gli impianti su acquedotto), riattivazione o potenziamento;

  • impianti a gas residuati dei processi di depurazione di nuova costruzione, riattivazione o potenziamento.


Gruppo C:

  • impianti oggetto di rifacimento totale o parziale

  • eolici on-shore;

  • idroelettrici;

  • a gas residuati dei processi di depurazione.


Meccanismo

L’accesso agli incentivi prevede due modalità.


Iscrizione ai registri: per gli impianti di potenza superiore a 1 kW (20 kW per i fotovoltaici) e inferiore a 1 MW che appartengono ai Gruppi A, A-2, B e C. Attraverso i registri è assegnato il contingente di potenza disponibile sulla base di specifici criteri di priorità.

Partecipazione a procedure d’asta: impianti di potenza superiore o uguale a 1 MW che appartengono ai Gruppi A, B e C. Attraverso le aste è assegnato il contingente di potenza disponibile, in funzione del maggior ribasso offerto sul livello incentivate e, a pari ribasso, applicando ulteriori criteri di priorità.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti